La Madonna delle galline «riscatto per il territorio»

«Un augurio, un saluto a tutti perché questa festa possa essere sempre un riscatto per il nostro territorio, un momento in cui ci ritroviamo fratelli e sorelle presi per mano dalla madre del Risorto»
La Madonna delle galline – foto S.Alfano/Insieme

La Madonna delle galline «riscatto per il territorio». È l’augurio che mons. Giuseppe Giudice ha fatto ai tanti devoti presenti a Pagani, nella Diocesi e in tutto il mondo, della Vergine del Carmelo detta delle galline.

Il Messaggio è stato rilanciato quest’oggi dalla trasmissione “Casa Italia” in onda su Rai Italia. Una parola, dunque, diretta innanzitutto ai tanti emigranti italiani residenti ai quattro angoli del pianeta.

In studio, a Roma, con la conduttrice Roberta Ammendola c’era, invece, il sindaco di Pagani Lello De Prisco.

Nel suo saluto, poi pubblicato sui canali social della Diocesi, il Vescovo ha detto: «La Madonna del Carmine, la Madonna della bellezza, la Madonna che veneriamo nella settimana dopo Pasqua fa sì che venendo a Pagani sembra sia quella la Pasqua».

Mons. Giudice ha aggiunto: «Una festa che ci incoraggia a vedere, dopo la morte del Cristo, dopo il Venerdì Santo, la figura della Vergine. Dal lunedì in Albis ritroviamo ovunque la presenza della Madonna. Lei è la madre della fede ed ha il compito di recuperarci, perché ci siamo smarriti, ci siamo persi, abbiamo perduto la fede. lei che è beata e ha creduto ci viene a ritrovare».

Un saluto che approfondisce l’aspetto di Maria nella vita di tutti: «Il significato della Madonna ritrovata dalle galline mentre stanno razzolando è profondo: noi che stiamo a guardare solo la terra ad un certo punto abbiamo una indicazione verso il cielo; la Madonna ci fa guardare oltre e ci fa guardare di più».

E, quindi, l’augurio ai devoti della Madonna delle galline e a tutto il territorio: «Un augurio, un saluto a tutti perché questa festa possa essere sempre un riscatto per il nostro territorio, un momento in cui ci ritroviamo fratelli e sorelle presi per mano dalla madre del Risorto».

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts
Mons. Alfonso Amarante
Leggi tutto

Faccia a faccia con il rettore della Lateranense

Mons. Alfonso Amarante parla del nuovo incarico alla guida dell’Università del Papa e degli insegnamenti di sant’Alfonso Maria de Liguori. Sul fronte culturale ed educativo afferma: «Abbiamo bisogno di dialogo e integrazione». Pensando all’Agro dice: «La nostra terra ha generato e sta generando professionisti di altissimo livello, ma fanno meno rumore di una mentalità di soprusi che stenta a morire».