Museo diocesano, tanti progetti in cantiere per il 2022

Per il 2022 diversi sono i progetti in cantiere per migliorare la condizione del Museo diocesano.

È in via di conclusione un importante lavoro inerente la qualità dell’aria all’interno delle sale tramite un sistema di riciclo e purificazione dell’aria. Questo progetto, presentato nel 2021, sta vedendo ora la sua conclusione grazie al supporto dell’Ufficio tecnico diocesano e di diverse imprese che materialmente stanno eseguendo i lavori. 

Nei prossimi mesi si avvierà il restauro di un’importante tela settecentesca di Angelo Michele Ricciardi, pittore salernitano che ha operato molto nel territorio della nostra diocesi.

La tela, che fa parte di un trittico proveniente dall’antico complesso di San Giovanni in Parco a Nocera Inferiore, conclude questo percorso di restauro che ci consentirà di far tornare all’antico splendore queste opere che nel loro complesso rappresentano la gloriosa storia del Monastero Benedettino di Nocera.

L’opera, infatti, raffigura i santi Benedetto e Guglielmo, e rappresenta il passaggio avvenuto proprio nel primo quarto del ‘700 sotto l’orbita del Monastero di Montevergine (fondato appunto da San Guglielmo da Vercelli intorno al 1124). 

Alla fine dei lavori di restauro speriamo di poter procedere ad una presentazione pubblica del lavoro, convinti come Simao che restaurare un’opera d’arte equivale a restituirla alla comunità presso la quale essa è stata inizialmente collocate. Un restauro è sempre un modo per riportare a nuova vita un bene e per rendendolo fruibile nelle sue condizioni migliori. 

Altro punto su cui vogliamo puntare la nostra attenzione è la comunicazione social. 

Intanto pensiamo a nuove iniziative a partire già dalla fine di gennaio, creando sinergie con Enti territoriali e con altre realtà museali in un concetto di rete sempre più necessario soprattutto per un territorio periferico come il nostro ricco di risorse non sempre sfruttate a pieno.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati