Tra memoria e futuro, 60 anni di scuola media “De Lorenzo”

Venerdì 20 gennaio il convegno presso la sala polifunzionale della Galleria Maiorino a Nocera Inferiore.

 La scuola, quella che ti forma e ti accoglie, te la porti dentro per tutta la vita. E di ricordi e sogni ne avrà custoditi tanti in 60 anni la Scuola media “De Lorenzo” di Nocera Inferiore.

“L’ 1 ottobre 1963 – scrive la dirigente scolastica del II Istituto Comprensivo Nocera Inferiore, Teresa Staiano – gli studenti varcarono il portone dell’attuale via Martinez y Cabrera non più per accedere al Ginnasio inferiore ma per frequentare la neonata Scuola media unica. Iniziava così la storia di quella che diventerà la Scuola Media “De Lorenzo, istituzione cara ai nocerini, della quale parleremo in un interessante convegno venerdì 20 gennaio, con testimonianze, racconti e immagini”.

La locandina

Il convegno dal titolo “Tra memoria e futuro” si terrà venerdì 20 gennaio alle ore 17.30 presso la sala polifunzionale della Galleria Maiorino a Nocera Inferiore.

L’evento gode del patrocinio del Comune di Nocera Inferiore e prevede, tra i relatori, la professoressa Staiano, il sindaco Paolo De Maio e il dirigente Ufficio X, Ambito Territoriale di Salerno dell’Ufficio Scolastico Regionale, Mimì Minella.

Dopo i saluti, il  convegno si sposterà sull’intervento del professore Giuseppe Pannullo su “La scuola dall’Unità d’Italia ai Comprensivi” e a seguire su “Il Maggio nocerino negli anni 80-2000”, con gli interventi del prof. Filippo Astarita, della prof.essa Carlotta Lamberti e del prof. Giulio Caso.

Nel corso della serata saranno consegnati anche gli attestati Cambridge agli studenti.

Durante l’evento sarà allestita la mostra fotografica “20 anni di Maggio nocerino 1980-2000”.

La serata sarà, inoltre, l’occasione per celebrare omaggiare la professoressa Luisa Marino Della Casa.

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati
Leggi tutto

Un colpo d’ala

La società civile, o società reale, sceglie di scendere in campo, di reagire alle crisi e alle delusioni con scelte, metodi e linguaggi diversi da quelli che stanno caratterizzando il confronto in campagna elettorale.