Inside Out, il percorso estivo di Santa Maria delle Grazie di Casatori

Le attività organizzate dall’equipe di Azione Cattolica hanno preso spunto da Inside Out, uno dei capolavori d’animazione della Walt Disney. Un viaggio alla scoperta delle proprie emozioni.

I capolavori d’animazione della Walt Disney sono in grado di mettere d’accordo piccoli e grandi e, nel caso della parrocchia di Casatori, accierrini ed educatori.

In particolare, gli appuntamenti estivi organizzati dall’equipe di Azione Cattolica quest’anno sono stati un vero e proprio viaggio alla scoperta delle emozioni, sulla scia di quanto la piccola Riley aveva vissuto in Inside Out, film prodotto dalla Disney-Pixar e vincitore anche di un premio Oscar come “miglior film d’animazione” nel 2016.

In sostituzione dei campi estivi con trasferta al mare che appassionavano tutti in epoca pre-covid, gli educatori, d’intesa con don Gaetano Ferraioli, hanno organizzato qualcosa di diverso, una specie di campo suddiviso in più tappe, una per ogni sabato di giugno, che si svolgesse all’interno dei confini parrocchiali in modo da raccogliere gli accierrini di tutte le età a conclusione del cammino formativo e in procinto di iniziare le vacanze estive.

Alcuni momenti del campo estivo

Dopo il primo incontro maggiormente incentrato sulla presentazione del tema, dell’inno e dei personaggi che avrebbero accompagnato bambini e ragazzi durante il percorso, si sono susseguiti appuntamenti sempre più interessanti e coinvolgenti che, al ritmo delle più famose hit estive, con una sfida agguerrita durante i giochi e un incoraggiamento alla riflessione grazie alle diverse attività e alle scenette tratte dal film, hanno entusiasmato tutti i partecipanti, attivi, energici e dinamici fino all’ultimo giorno.

Gioia, Tristezza, Rabbia, Paura, Disgusto: cinque emozioni – nonché le cinque squadre che si sono contese la vittoria finale, accumulando punti durante i tornei, i giochi d’acqua, le staffette e i percorsi a ostacoli – con cui familiarizzare e di cui imparare a conoscere ogni singolo aspetto.

Capita spesso che, presi dalla frenesia della nostra vita quotidiana, non ci ritagliamo del tempo per stare da soli con noi stessi e prestare attenzione a ciò che accade nel “quartier generale” della nostra mente.

Il percorso estivo della parrocchia Santa Maria delle Grazie, come tutte le favole che si rispettino, è terminato con una morale, un insegnamento da custodire con sé come un piccolo tesoro: ai ragazzi è stato raccomandato di non trascurare mai la vocina interiore e lasciar spazio alle diverse emozioni, perché, anche se apparentemente possono sembrare negative, come rabbia e tristezza, contribuiscono comunque a formare il nostro carattere e ci insegnano come affrontare le diverse situazioni della vita.

La priorità, in ogni caso, deve essere data alla gioia e a quanto di positivo comporta: anche nella Bibbia è scritto “Trova la gioia nel Signore ed egli appagherà i desideri del tuo cuore” (Sal 37, 4).

Sabrina Perrino

Total
34
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati