Partenza con il botto per la prima di Avanteatro

Quest’anno la rassegna è dedicata a Sergio Solli. In scena la compagnia stabile del Centro Luna Nova.

Un pubblico caloroso ha gremito la sala del teatro della chiesa della Madonna di Costantinopoli di Angri in occasione della prima della rassegna Avanteatro.

Ad emozionare il pubblico in sala è stata la compagnia stabile del Centro Luna Nova, di Gianluigi Esposito con lo spettacolo “I De Filippo”, scritto da Gianluigi Esposito con la regia di Olimpia La Padula e le musiche di Salvatore Torregrossa.

Ottimo il cast formato da Rosalba Alfano, Ludovica Balestrieri, Alfio Del Forno, Vincenzo Del Forno, Tina Esposito, Gaetano Iannone, Olimpia La Padula, Tina Nicotra e Maria Romano, che in scena hanno rievocato con maestria alcuni tratti di vita private e teatrale dei fratelli Eduardo, Peppino e Titina De Filippo.

Tanti i ricordi, le sfaccettature dei tre fratelli, gli episodi sulle prime dei lavori teatrali del grande drammaturgo napoletano, la rottura dei rapporti professionali e affettivi dei De Filippo, tirati fuori con una minuziosa ricerca realizzata da Gianluigi Esposito.

“L’idea è quella di mostrare che i De Filippo hanno dedicato una cura e un’attenzione particolari al lavoro nel campo del cinema, che è stato di stimolo al teatro e al contempo autonomo da esso, non è un caso che Eduardo fosse così attratto dal teatro pirandelliano – ha dichiarato Gianluigi Esposito – va detto che i De Filippo essendo letteralmente nati sulla scena e avendo vissuto tutta la loro vita e tutte le loro dinamiche familiari sulla scena si prestano a una lettura precipuamente biografica della loro opera”.

La rassegna di Avanteatro dopo 13 anni dalla sua assenza ha voluto “omaggiare Sergio Solli”, fondatore insieme ad Esposito della compagnia stabile del Centro Luna Nova.

Il prossimo appuntamento, sempre al teatro della Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli, è per sabato 25 novembre con Fabio Brescia.

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati
Leggi tutto

Vesuvio Est: battaglia in Parlamento

Parlamentari e sindaci in prima linea affinché l'area tra Salerno e Napoli non sia privata della stazione dell'alta velocità. Un progetto in ballo dal 2009 e che ora potrebbe sfumare. Battaglia in Parlamento e sui territori