Sant’Antonio di Padova in Orta Loreto si prepara alla festa del santo protettore

Don Gerardo Coppola: “Ripartire con la volontà di essere salvati”

Con l’alzata del panno e la solenne tredicina hanno preso il via presso la Parrocchia di Sant’Antonio di Padova in Orta Loreto -Avagliana i festeggiamenti in onore del Santo patrono.

“Un rito, quello dell’alzata del panno – scrive don Gerardo Coppola – che abbiamo ripreso dopo due anni di pausa causa Covid. La comunità di Orta loreto- Avagliana ha dimostrato come sempre un profondo attaccamento al proprio santo protettore”.

Il programma religioso prevede fino al 12 giugno la solenne Tredicina al Santo: alle ore 18.30 il Santo Rosario, a seguire, alle 19.00, la preghiera al Santo e alle 19.30 la Santa Messa.

Venerdì 10 giugno, “La morte del Santo”, con il beato transito di Sant’Antonio presso la cappella di Avagliana.

Lunedì 13 giugno, la solennità del Santo inizierà con la Santa Messa delle 8.30, alle 10.30 presso la Cappella Avagliana e alle 11.00.

Alle 19.30, invece, è prevista la Santa Messa in piazza E. De Ruggiero presieduta dal Vescovo Giuseppe con la partecipazione delle autorità locali e dell’Atto di affidamento della città di Sant’Egidio del Monte Albino e dei bambini “Gli Antonini” da parte del primo cittadino Antonio La Mura al Santo.

Il programma civile, invece, prevede, tra le altre cose, per sabato 11 giugno, lo show musicale in piazza E. De Ruggiero di Diego Sanchez “Tutte Donne… insieme a me”.

Domenica 12 giugno, sempre in piazza E. De Ruggiero la Festa dei bambini a partire dalle ore 16.30 con giochi di gruppo, teatrini, clown giocolieri e performance di fuoco.

A seguire, la prima edizione del torneo di Tiro alla fune.   

In serata, alle 22.30, direttamente da Made in Sud, i comici Enzo e Sal.

Total
2
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati