Nuovo volto del laicato

Il Consiglio Permanente della Cei ha nominato i nuovi presidenti nazionali di Azione Cattolica, Meic e Fuci.

I Vescovi italiani sono riuniti nella 74ª Assemblea Generale della Conferenza Episcopale Italiana a Roma, sotto la guida del cardinale presidente Gualtiero Bassetti.

Nel corso dei lavori, il Consiglio Permanente della CEI ha provveduto alla nomina, tra gli altri, dei nuovi presidenti nazionali di Azione Cattolica, Meic e Fuci.

Notarstefano, presidente nazionale di Azione Cattolica per il triennio 2021-2024

È stato eletto nuovo presidente nazionale di Azione Cattolica: il prof. Giuseppe Notarstefano ha 51 anni, vive a Palermo con la moglie, Milena Libutti, e il figlio, Marco, di 12 anni. È ricercatore di Statistica economica e attualmente insegna all’Università Lumsa sede di Palermo. Dal 2014 era vicepresidente nazionale per il settore Adulti.

“L’Azione cattolica mi ha accompagnato sin da ragazzo e in essa ho maturato un grande senso di riconoscenza: verso il Signore che mi ha donato questa strada da percorrere alla scoperta della gioia rigenerante del dono di sé e del servizio agli altri, soprattutto ai più piccoli, e verso la Chiesa, cui ho imparato a voler sempre più bene grazie alla compagnia di laici e sacerdoti giardinieri sapienti, che hanno seminato e coltivato in me un profondo desiderio di bene e di comunità.

L’Ac è per me una lunga storia di amicizie bellissime: mi vengono subito in mente tutte le persone con cui ho condiviso gli scorsi anni di responsabilità a livello parrocchiale, diocesano e nazionale, i presidenti nazionali con i quali ho avuto modo di collaborare, e in particolare Matteo Truffelli, amico carissimo e compagno di strada, da cui ricevo un testimone particolarmente impegnativo” ha commentato a caldo Notarstefano.

D’Andrea eletto presidente nazionale del Meic

Nuova guida anche per il Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale. È stato, infatti, nominato il dott. Luigi D’Andrea, Messinese, 59 anni, costituzionalista, succede dopo sette anni a Beppe Elia. Ecco le sue prime parole da presidente: “Ci attendono tre anni nei quali il nostro Movimento sarà impegnato ad offrire il suo contributo di impegno culturale all’interno del cammino sinodale che la Santa Sede ha appena annunciato, nonché nell’ambito dell’ampio processo riformatore prefigurato nel Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Nel nostro cammino avremo come bussola indefettibile l’annuncio evangelico, secondo la prospettiva dischiusa dal Concilio e alla luce del magistero di Papa Francesco, insieme ai valori sanciti dalla Costituzione repubblicana e alla ragionevole utopia di una federazione europea costruita intorno ai principi di libertà, eguaglianza, giustizia e pace”.

Allegra Tonnarini alla guida della Fuci

Infine, nuova giovane presidente anche per la Federazione Universitaria Cattolica Italiana: è stata eletta Allegra Tonnarini, già presidente del gruppo Fuci Roma Sapienza “Vittorio Bachelet”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts
Leggi tutto

Il valore del confronto con il fratello

L’uomo ripiegato su se stesso continua a guardare verso le cose che lo attraggono, prigioniero della sua concupiscenza, incapace di ritrovarsi in una dimensione sia orizzontale con il proprio fratello, sia verticale con Colui che lo ha redento. Continua il nostro approfondimento dell’Enciclica Fratelli tutti.