Un percorso scolastico di sicuro successo

Oltre il 75% dei diplomati accede ai vari corsi di formazione musicale nei Conservatori. Per il prossimo anno scolastico boom di iscrizioni
Un percorso scolastico di sicuro successo. L’ingresso del liceo “Galizia”

Un percorso scolastico di sicuro successo è quello che intraprendono gli studenti del liceo musicale “Alberto Galizia” di Nocera Inferiore, attivo da dieci anni in seno all’istituto superiore statale, ex magistrale, di piazza Maestri del lavoro.

Pronti per il mondo

«Dai dati in nostro possesso – spiegano dall’istituzione scolastica – sappiamo che oltre il 75% dei nostri licenziati accede ai vari corsi di formazione musicale nei Conservatori della regione Campania; altri si sono già laureati, in altre discipline, presso vari atenei nazionali».

Una formazione a 360 gradi che consente sia di proseguire nel perfezionamento delle discipline musicali, ma anche di intraprendere altre carriere professionali ed accademiche. «Oltre al naturale sbocco scolastico del Conservatorio di musica – continuano –, gli alunni possono accedere a qualsiasi altra formazione, essendo il suo curricolo valido per l’accesso a tutte le facoltà universitarie».

La dirigente Maria Giuseppe Vigorito (al centro) al termine di uno spettacolo promosso dal “Galizia”

Boom di iscrizioni

Una scuola sempre più ambita. Cartina al tornasole sono le iscrizioni: «Grazie all’impegno profuso dalla dirigente Maria Giuseppa Vigorito e dai docenti, quest’anno il Liceo musicale statale “A. Galizia” ha ottenuto un brillante successo nelle iscrizioni al prossimo anno scolastico. Infatti, alla futura prima classe si sono iscritti ben 22 alunni. In percentuale è il miglior risultato in assoluto della nostra provincia e colloca il nostro liceo musicale fra quelli con maggior numero di iscritti della regione Campania».

Non sono solo i nocerini a preferirlo, ma studenti dall’intero Agro nocerino sarnese. Qualcuno arriva dalla valle metelliana, ma anche dalle zone limitrofe della provincia di Napoli. Un risultato frutto dell’attivismo del liceo “A. Galizia”, che pure in tempo pandemico non ha fatto mancare il sostegno alla collettività.

Ai numerosi concerti promossi in tante strutture del territorio, si sono sostituiti appuntamenti online mentre è proceduta l’organizzazione della didattica a distanza e, quando se ne è avuta la possibilità, in aula con i dovuti accorgimenti anti diffusione e contagio da Covid-19.  All’attivo anche diversi riconoscimenti: l’orchestra e il coro hanno tra l’altro meritato il primo premio al concorso “Le Rose di Ravensbruck”, sulla condizione femminile nei lager nazisti, indetto dalla Regione Campania.

Sa. D’An.

Nel giornale in edicola e nelle parrocchie l’articolo sui risultati del liceo “Galizia”

Total
21
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati