Una valanga di letterine a Gesù Bambino

In redazione ci sono arrivate tante lettere indirizzate a Gesù Bambino. Le prime che pubblichiamo sono quelle dei bimbi della parrocchia san Bartolomeo di Corbara.

Una valanga di emozioni, di desideri e speranza in questi giorni sta sommergendo la nostra redazione attraverso le letterine a Gesù Bambino che i bimbi degli oratori e del catechismo hanno compilato scaricando il modello che abbiamo proposto nei giorni scorsi.

Tra i messaggi indirizzati con amore a Gesù Bambino tanti chiedono la fine del conflitto in Ucraina e il ritorno della pace, con un pensiero costante per i loro coetanei ucraini che vivono un Natale di sofferenza e di incertezza.

Una desiderata (e insperata) profusione di letterine che ci riporta al vero senso del Natale, da vivere in famiglia in serenità.

Quanta tenerezza in poche frasi, con desideri grandi come la pace e un mondo più giusto per tutti, come solo i bambini sanno raccontare. Nelle loro letterine indirizzate al Bambinello abbiamo ritrovato la realtà vista con i loro occhi, preoccupati di problemi tanto grandi come il conflitto ucraino o la povertà o la salute dei propri cari, resi con parole semplici che arrivano al cuore.

E, cosa ancora più importante, i bambini ci insegnano a ringraziare per quello che hanno. In tante delle loro letterine abbiamo ritrovato il pensiero più dolce: “Grazie Gesù Bambino per la famiglia e la felicità che mi hai dato”.

Nel leggerle mi è ritornata alla mente una frase di Antoine de Saint-Exupery che abbiamo ritrovato nella nostra rubrica “Le parole del Natale”: “I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta”.

Dovremmo ascoltarli più spesso i nostri piccoli. Il mondo sarebbe di certo un posto più accogliente.

Di seguito vi riproponiamo i componimenti che ci sono arrivati dai bambini e dalle bambine della parrocchia di san Bartolomeo a Corbara. Grazie per aver condiviso con noi i vostri pensieri.

Nei prossimi giorni pubblicheremo qui sul nostro sito tutte le lettere che ci sono arrivate e ne selezioneremo alcune anche per il numero di gennaio della nostra rivista. Intanto, bambini, avete ancora tempo di inviarci le vostre letterine a Gesù Bambino. Sul sito trovate il modello da colorare. Buone feste!

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati
Leggi tutto

Giornata di digiuno e preghiera per la pace: il canto incessante dei cristiani di Gaza

Oggi è il giorno della preghiera, del digiuno e dell’astinenza per la pace in Terra Santa voluto dal patriarca latino di Gerusalemme, card. Pierbattista Pizzaballa. La presidenza Cei ha invitato tutte le diocesi italiane ad unirsi alla preghiera. A Gaza, sotto le bombe, la piccola comunità continua a pregare per la pace e la fine della guerra