La domenica di Serie D: sfide importanti per Angri, Paganese e Nocerina

Grigiorossi in Sardegna, azzurri e molossi impegnati in casa rispettivamente con Casertana e Martina
Il terreno di gioco del “San Francesco d’Assisi” di Nocera Inferiore, teatro della sfida tra Nocerina e Martina Calcio – Foto tratta dalla pagina FB ASD Nocerina Calcio 1910

Ilvamaddalena – Angri, Paganese – Casertana, Nocerina – Martina Calcio: questo il menu domenicale per l’Agro che guarda al campionato di Serie D 2022/2023, giunto ormai alla 20esima giornata.

L’Angri alla prova dell’Ilvamaddalena dopo l’addio di Sanchez

Sarà di scena in Sardegna l’Angri, reduce da quattro sconfitte consecutive e dalle dimissioni del tecnico Luigi Sanchez, annunciate alla città giovedì scorso, dopo l’ultima sconfitta rimediata a Sorrento, nella gara di recupero della 17esima giornata.

«È uno dei momenti più tristi della mia carriera – ha scritto l’ormai ex tecnico grigiorosso -. Mi assumo tutte le responsabilità di questa crisi di risultati, ringraziando una splendida società chi mi ha dato la possibilità di allenare, tutti i componenti gli staff delle varie aree societarie, ogni singolo tifoso. A loro chiedo umilmente scusa per averli delusi».

L’ormai ex tecnico dell’Angri Luigi Sanchez, dimessosi dopo l’ultima sconfitta rimediata a Sorrento – Foto tratta dalla pagina FB US Angri 1927

In Sardegna la compagine doriana sarà guidata dall’allenatore della formazione grigiorossa del campionato Juniores Roberto Iannone, mentre la società del presidente Lanzione è al lavoro per definire, con l’inizio della nuova settimana, il profilo ideale che dovrà traghettare la squadra verso l’obiettivo della salvezza.

In terra sarda l’Angri troverà un’Ilvamaddalena desiderosa di conquistare punti: sarebbero i primi del 2023. Appena due lunghezze separano in classifica i grigiorossi dagli isolani: 23 i punti ottenuti finora dall’Ilvamaddalena, 21 quelli dell’Angri.

Fischio d’inizio della gara del “Salvatore Zichina” di La Maddalena alle ore 14:00.

Big match al “Torre”

Big match al “Marcello Torre” di Pagani: gli azzurrostellati del presidente Trapani, primi nel girone G con 40 punti (alla pari del Sorrento) e reduci da otto vittorie consecutive, affronteranno la Casertana, quinta con 30 punti, in una gara dal fascino immutato nonostante la distanza in classifica.

I calciatori della Paganese nel corso della seduta di rifinitura in vista della partita con la Casertana – Foto tratta dalla pagina FB Paganese Calcio 1926 Srl

La gara d’andata, disputata a Caserta il 18 settembre scorso, fu a dir poco scoppiettante e terminò sul punteggio di 2-2. Lo spettacolo domani dovrebbe essere dunque garantito.

Alla vigilia della sfida del “Torre” (che avrà inizio alle 15:30), Domenico Giampà, tecnico della Paganese, ha dichiarato: «Incontriamo la squadra con la rosa più forte del girone, anche se non sempre la squadra con la rosa più forte vince il campionato. Voglio massimo rispetto per la Casertana. Per fare risultato dobbiamo avere fame. Dobbiamo fare una partita perfetta: se con loro sbagli, subisci».

Il tecnico della Paganese Domenico Giampà – Foto tratta dalla pagina FB Paganese Calcio 1926 Srl

Nocerina – Martina in un “San Francesco” di nuovo “caldo”

Inizierà alle 14:30 invece Nocerina – Martina Calcio, gara in programma al “San Francesco d’Assisi” di Nocera Inferiore. Si tratta per i molossi di una ghiotta occasione per conquistare ancora terreno rispetto alla zona calda dei play-out: i ragazzi di mister Nunzio Zavettieri hanno 24 punti nella classifica del girone H, tre in più rispetto al Martina, che ha vinto una sola delle ultime otto gare.

Nel girone d’andata, il 18 settembre scorso, i rossoneri espugnarono lo stadio “Domenico Tursi” di Martina Franca vincendo 1-0 grazie a un goal di Scaringella.

Riportare le famiglie al “San Francesco”: questo l’obiettivo che la nuova proprietà del club molosso si è dato per le prossime gare casalinghe, come si legge anche sulla pagina Facebook della Nocerina. Per il raggiungimento dello scopo, la società ha stabilito di rendere gratuito l’ingresso allo stadio per gli under 14 e di abbassare il prezzo dei biglietti per il settore Curva.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati