Un’associazione in memoria di padre Enrico Buondonno

Venerdì sera la presentazione del sodalizio presieduto da Maria Di Mauro. Presente anche il Vescovo
La presidente Di Mauro, i soci e gli allievi di padre Buondonno con il vescovo Giuseppe Giudice – foto Pro Loco Urbs Nuceria

Un’associazione in memoria di padre Enrico Buondonno, frate francescano che ha legato la sua vita e il suo nome alla musica e al convento di Santa Maria degli Angeli di Nocera Superiore. Morto nel 2002, a distanza di 20 anni tantissimi suoi allievi, i familiari e i suoi confratelli hanno voluto fondare l’associazione “Padre Enrico Buondonno – Arte e talenti in cammino”.

Lo spirito dell’associazione

foto Pro Loco Urbs Nuceria

Un sodalizio che vuole avvicinare i giovani alla musica, promuovere la cultura musicale e sostenere i giovani talenti. A presiedere l’associazione è Maria Di Mauro, contralto del Teatro Regio di Torino, originaria del quartiere Grotti. Se oggi canta in uno dei teatri più importanti d’Europa lo deve a padre Buondonno, che ha saputo infondere in lei la passione per la musica e il canto.

Venerdì sera il convento francescano al confine tra le due Nocera ha accolto la serata di presentazione dell’associazione, un momento a cui hanno partecipato numerosi allievi del frate che ha insegnato composizione e musica al seminario, al Conservatorio di Cosenza ed ha chiuso la sua carriera accademica quale vice direttore del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli.

Il parterre di allievi e amici

Maria Di Mauro canta l’Ave Maria composta da padre Buondonno – foto Pro Loco Urbs Nuceria

A fare gli onori di casa padre Massimo Pepe. A intervallare i ricordi di padre Giacinto D’Angelo, di padre Paolo Saturno, del maestro Domenico Sodano, della nipote pianista Rossella Buondonno, del maestro Espedito De Marino, delle allieve Antonella Zera e Anna Sabbatino, gli intermezzi musicali del maestro organista Pietro Russo, della soprano Lucia Sepe e della presidenteDi Mauro che hanno allietato con i presenti con le opere di padre Buondonno.

Presenti anche il sindaco di Nocera Inferiore, Paolo De Maio, l’assessore di Nocera Superiore, Veronica Avella, la preside Maria Giuseppa Vigorito, la presidente della Pro Loco Nocera di tutti, Pina Esposito, e la vice della Pro Loco Urbs Nuceria, Lucia Brevi.

Educare all’armonia della vita

foto Pro Loco Urbs Nuceria

All’appuntamento è intervenuto il vescovo Giuseppe Giudice che nel sottolineare il talento del compianto musicista francescano ha detto: «La sua è una musica che cura e guarisce, educa all’armonia della vita». Il presule ha anche rimarcato la funzione culturale di queste iniziative, che aiutano a rialzare il territorio.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati