Il Maggio dei libri con “Nuceria che legge”

La Biblioteca Aldo Moro spalanca le porte ai bambini
Nuceria che legge

Il Maggio dei Libri, a Nocera Superiore, ha il volto dei bambini delle scuole raccolti in cerchio nella Sala Lettura della Biblioteca comunale Aldo Moro.

Con la fase più difficile della pandemia alle spalle, la struttura di piazza Moro spalanca nuovamente le porte ai ragazzi dei plessi scolastici del I e II Circolo per mattinate e pomeriggi all’insegna della lettura condivisa.

Il progetto della “Nuceria che legge”, promosso dall’Amministrazione Cuofano ed organizzato in collaborazione con la cooperativa Archè, punta all’organizzazione di momenti di aggregazione sociale e culturale volti ad accrescere, consolidare e stimolare il senso di apertura e di partecipazione attiva della cittadinanza verso la cultura della lettura e del libro quale mezzo per eccellenza di conoscenza e formazione personale.

Secondo i recenti dati ISTAT, nel 2020, la quota di bambini e ragazzi che hanno letto almeno un libro si è attestata tra il 50 e il 60%. Oltre il 40% dei minori ha letto fino a 3 libri, mentre il 13-14% circa si può considerare un lettore assiduo, con almeno un libro letto al mese.

«È una di quelle iniziative formative in cui crediamo molto – spiega il sindaco Giovanni Maria Cuofano – perché vogliamo che i ragazzi, oltre alla scuola, ricevano stimoli di qualità in grado per educarli alle sane abitudini come quella della lettura. Stiamo ritornando lentamente alle relazioni sociali e siamo felici di aver riaperto le porte della nostra Biblioteca dove potranno accedere al patrimonio librario in dotazione e conoscere meglio anche la storia dell’antica Nuceria».

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati