Lavoro, storie di chi non si arrende

È in distribuzione da domani il numero di Insieme di maggio, mese dedicato alle mamme in cui si celebra il lavoro.

Al mese dedicato alle mamme abbiamo dedicato l’apertura delle pagine di Attualità, le mamme e i ragazzi ucraini accolti a Casa Betania di Roccapiemonte che ci hanno raccontato il dramma della fuga dalla guerra e le speranze che portano nel cuore per il futuro.

Lavoro in bianco e nero. Al mondo del lavoro è dedicato invece l’approfondimento mensile.

Il tema dell’occupazione ci interpella perché riguarda la dignità della persona, non possiamo tacere dinanzi al lavoro nero e alle morti bianche, non numeri ma vite strappate, sacrificate sull’altare del profitto. Ne abbiamo parlato con Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl Salerno, e Gianluca Mastrovito, presidente provinciale delle Acli di Salerno.

Spazio anche a due esperienze di artigianato e cultura, la prima è quella del laboratorio orafo dei Cicalese che porta avanti la tradizione iniziata nel 1898. La gioielleria di Nocera Superiore ha ricevuto il riconoscimento di Impresa storica d’Italia. «Il legame con il territorio, il digitale e le nuove tecnologie ci aiuteranno a vivere nuove sfide per il futuro» ci ha raccontato Michele Cicalese. L’editore Francesco D’Amato invece ci ha parlato della sfida di Zora, uno spazio pensato per coniugare la divulgazione culturale e l’inclusione sociale dei ragazzi più fragili.

Il “Maggio diocesano della cultura”

Nelle pagine di Attualità parliamo anche di arte e cultura protagoniste del mese di maggio:dal 14 al 28 maggio la Diocesi promuovecinque appuntamenti che si svolgeranno nella Curia vescovile di Nocera Inferiore e presso il Battistero paleocristiano di Santa Maria Maggiore a Nocera Superiore.

In programma la mostra di sculture di Onofrio Pepe, la mostra fotografica “Quando suonavano le tufe” sulla storia industriale dell’Agro, un convegno sull’impresa sostenibile, la presentazione di un libro sulla violenza di genere e il Premio Euanghelion, giunto alla XIV edizione e assegnato al giornaliste e scrittore Giovanni Grasso, consigliere per la stampa del Presidente della Repubblica.

ERASMUS PLUS: da partner ad amici

“Quando vieni al Sud piangi due volte, quando arrivi e quando te ne vai”. Se estendiamo il concetto espresso da Alessandro Siani nel suo film più noto ritroviamo le suggestioni di chi arriva per la prima volta nel nostro Paese.

Ma gli stereotipi vanno abbattuti, le esperienze vissute e la mobilità incoraggiata e i progetti come l’Erasmus + promosso dall’Unione Europea servono anche a questo.

Ne sanno qualcosa i giovani studenti del Terzo Istituto Comprensivo Statale Musicale di Nocera Inferiore che per una settimana, dal 4 al 9 aprile, sono stati chiamati a rappresentare il nostro territorio nell’ambito del progetto “Dressed to Clil” che ha coinvolti studenti provenienti da quattro Paesi europei oltre l’Italia: Spagna, Lettonia, Slovenia e Olanda, scuola capofila del progetto. Potete leggere la loro esperienza nelle pagine di Scuola.

“Questa piazza attendeva da tempo di riempirsi”

In Chiesa ampio spazio all’incontro di papa Francesco con gli adolescenti.Una Piazza San Pietro gremita come non la si vedeva da molto tempo ha accolto, lo scorso 18 aprile, il Papa per l’incontro con gli adolescenti italiani. 80mila ragazzi, forse addirittura 100mila secondo qualcuno, festanti ed entusiasti per una Pasquetta che difficilmente dimenticheranno. Tra loro circa 300 adolescenti della nostra diocesi, partiti all’alba da varie parti del territorio diocesano a bordo di sei autobus.

In queste pagine il vescovo Giuseppe ci conduce sui passi della Vergine Maria, parliamo del Discorso alla Città e facciamo il punto sul Cammino sinodale. I referenti diocesani, don Fabio Senatore e Giovanna Civale, hanno consegnato il documento finale redatto al termine di un lungo percorso fatto di incontri e discernimento.

L’allegato

Ritornano, dopo la pausa imposta dal lockdown, i girasoli di Insieme. In allegato a questo numero, infatti, c’è una bustina di semi di girasole per abbellire e colorare balconi e giardini, realizzati dalle mamme e dai ragazzi ucraini accolti a Casa Betania di Roccapiemonte. Il ricavato dell’iniziativa sarà devoluto alla Caritas diocesana per l’emergenza ucraina.

A partire da domani, domenica 8 maggio, potete acquistare il nuovo numero di Insieme nelle edicole partner e in parrocchia. Chiedete al vostro parroco. 

Total
6
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati