Papa Francesco incontra i giovani il lunedì di Pasquetta

Il Servizio diocesano per la Pastorale Giovanile si prepara all’evento. E’ aperta la piattaforma di iscrizione. per partecipare.

Tremano le gambe al pensiero che l’ultima volta che il Papa è sceso in Piazza San Pietro fu nel famoso marzo 2020, nella tempesta di paura globale, sotto l’acqua che il cielo di Roma rovesciava sulla città.

Il mondo degli adolescenti, troppo poco considerato dagli adulti, necessità di maggiore attenzione. Il Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile è già all’opera perché tutti i ragazzi dai 12 ai 17 anni possano ritrovarsi in Piazza San Pietro il prossimo 18 aprile, lunedì dell’Angelo.

Una Pasquetta che resterà nella storia e che questi ragazzi ricorderanno per tutta la loro vita. Sarà un’esperienza di comunione fraterna, attraverso la condivisione di piccoli e grandi bisogni quotidiani. I ragazzi si incontreranno con i loro coetanei di tutta Italia e con la Chiesa, comunione tra Terra e Cielo, tra donne e uomini testimoni della fede nel Signore risorto di tutti i tempi.

Viaggeremo tra la follia e il coraggio in questo tempo segnato dalle paure della pandemia. Perché “un po’ di follia ha più peso della sapienza e dell’onore” (Qo 10). Avremo il coraggio di sospendere la conta e provare a rimetterci in cammino con gli adolescenti superando la paura di trovarli dove sono e non dove pensiamo siano rimasti?

La nostra mappa sarà il Vangelo di Giovanni, precisamente al capitolo 21. Zaino in spalla e speranza nel cuore, con lo sguardo rivolto agli adolescenti che di fronte alla vita sanno soffrire senza smettere di sognare.

INFO UTILI

Il Servizio diocesano per la Pastorale Giovanile è già al lavoro per l’organizzazione del pellegrinaggio che partirà dalla Diocesi di Nocera Inferiore – Sarno. Appena saremo in possesso delle informazioni sui costi, ne daremo comunicazione.

Intanto è aperta la piattaforma di iscrizione al link: https://forms.gle/XimRBWPRx3Keccqz5

Equipe Pastorale giovanile diocesana

Total
11
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati