A Natale rinasce la speranza: Insieme di dicembre

Storie di carità, vita e fede. L’allarme droga e alcol tra i giovani. Il Natale visto dai bambini. Il Cammino sinodale e la vita parrocchiale

Da alcuni anni abbiamo l’abitudine di raccogliere nel dossier di dicembre storie cariche di vita e di speranza, sono i nostri racconti di Natale, quelli che vorremmo ascoltare la notte in cui celebriamo la nascita del Redentore. Vicende semplici ma cariche di umanità e intraprendenza di cui, in questo tempo pieno di incertezze, abbiamo particolarmente bisogno. Le trovate nel Primo Piano del numero di Insieme, in distribuzione da domenica 12 dicembre, nelle edicole partner e in tutte le parrocchie della diocesi della Diocesi di Nocera Inferiore – Sarno.

Le storie

I nostri racconti di Natale restituiscono il volto bello e solidale del nostro territorio come quello dei fratelli Guidone di Sarno, Giovanni, Giuseppe e Salvatore, che organizzano una raccolta alimentare per le famiglie in difficoltà, coinvolgendo supermercati e parrocchie, perché c’è più gioia nel dare che nel ricevere.

I fratelli Guidone

Poi c’è la storia straordinaria del piccolo Alessandro Calabrese, 8 anni appena. Il bambino di Nocera Inferiore non è battezzato ma quando a scuola sente don Carmine Cialdini parlare di Prima Comunione nel suo cuore si accende una fiamma. Ne parla con la mamma e il papà, fuoriusciti 20 anni fa dai Testimoni di Geova. Inizia così un percorso straordinario al centro del quale c’è una comunità parrocchiale, quella di Maria Immacolata di Nocera Inferiore, che si riscopre famiglia di famiglie.

I nostri racconti si chiudono con un ritratto, quello di Annarita Maiorino salita al Padre lo scorso 10 novembre. Una storia di dolore reso fecondo dalla sua vita straordinaria. Cresciuta nella parrocchia sant’Antonio di Padova a Orta Loreto, nel 2002 sceglie di servire Dio accogliendo mamme  e ragazzi in difficoltà. Va a vivere nell’oasi Maria, Madre della vita della Fraternità di Emmaus e dal 2007 nell’Oasi Emmanuel ad Angri, dove è rimasta fedele alla sua chiamata di mamma a tempo pieno fino al giorno in cui è salita al Padre.

I bambini raccontano il Natale

Natale è alle porte. Il Covid-19 ha cambiato le nostre vite, le abitudini e il modo di vivere le relazioni sociali. Per questo abbiamo fatto tappa nella scuola “Materdomini” di Roccapiemonte e nelle scuole “Immacolata” e “Preziosissimo Sangue di Pagani” per farci raccontare il Natale dai più piccoli.

Presentiamo anche l’esperienza dell’associazione AGORÀ che si fa carico delle istanze degli studenti  iscritti all’Università degli studi di Salerno. 

Giovani terreno fertile per la criminalità

In Attualità c’è una ricca intervista al tenente colonnello Rosario Di Gangi che guida da poco più di due anni il Reparto territoriale dei Carabinieri di Nocera Inferiore.

È stato un periodo impegnativo, anche a causa del Covid-19, che gli ha tuttavia consentito di guardare con occhi diversi il suo lavoro. Nell’intervista delinea il quadro criminale dell’Agro, con alcuni interessanti passaggi sui giovani.

Guadagni facili, devianza e dispersione scolastica rendono «la situazione piuttosto problematica». E, aggiunge, che spesso non ci sono alternative. Affermazioni che devono farci seriamente interrogare.

Il cuore pulsante di ogni attività

La celebrazione di apertura della fase diocesana del Cammino sinodale (Foto S. Alfano)

Molto ricche le pagine di Chiesa. Giunge all’ultimo appuntamento la rubrica “Ci vediamo domenica a Messa”, curata dal vescovo Giuseppe che si congeda dai lettori con dieci piccoli suggerimenti pastorali.

Spazio anche alle sue ultime pubblicazione, La scarpetta ritrovata, il racconto scritto per celebrare il Natale 2021, e la raccolta dei suoi Discorsi alla Città, nel decimo anniversario di ministero episcopale, curata da Francesco D’Amato Editore.

Raccontiamo anche le tappe del percorso diocesano del Cammino sinodale, illustrate dai referenti don Fabio Senatore e Giovanna Civale. Fino ad aprile 2022 sono in programma momenti di ascolto con le parrocchie, gli organismi pastorali, le comunità monastiche e il mondo laico.

Campagna abbonamenti

È ancora in corso la campagna abbonamenti lanciata lo scorso mese di novembre dal titolo “Ripartiamo Insieme”. Chi si abbona entro il 31 gennaio 2022 può aggiudicarsi un viaggio a Lourdes, una smartbox o un beauty da viaggio. Chiedete informazioni al vostro parroco.

Ai nostri lettori auguriamo un intenso cammino di Avvento perché a Natale possa rinascere nel cuore di tutti la speranza che non conosce tramonto. Auguri.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati