Otto nuove suore

A settembre le professioni perpetue di tre suore Battistine e di cinque Figlie della Carità del Preziosissimo Sangue.
Le tre suore della Congregazione di San Giovanni Battista

Due congregazioni in festa: quella delle suore Battistine e quella delle suore Figlie della Carità del Preziosissimo Sangue.

Nella parrocchia dell’Annunziata ad Angri e nella parrocchia di San Francesco di Paola a Pagani abbiamo vissuto due momenti ricchi di grazia, in occasione delle professioni perpetue di otto suore.

Tre sorelle appartenenti alla Congregazione di San Giovanni Battista, fondata da sant’Alfonso Maria Fusco, e cinque sorelle appartenenti alla congregazione fondata dal beato Tommaso Maria Fusco.

Hanno professato i consigli evangelici nelle mani delle loro rispettive superiori: suor Maria Pina Borrelli, madre provinciale delle Battistine, e suor Alfonsa Bove, madre generale delle suore del Preziosissimo Sangue.

Le suore della Congregazione Figlie della Carità del Preziosissimo Sangue

Le otto religiose hanno ricevuto il velo e l’anello sponsale, simbolo dell’unione e della fedeltà all’eterno Re.

I balli e canti tipici dei loro Paesi, eseguiti dalle consorelle, hanno accompagnato le Celebrazioni Eucaristiche presiedute dal vescovo mons. Giuseppe Giudice.

Nelle omelie, il nostro Pastore si è soffermato sull’importanza di aprirsi con gioia e prontezza all’incommensurabile grazia di Dio, e di non restare chiusi in sé stessi, nei propri schemi, ma di affidarsi all’altro, scorgendo in lui il volto di Cristo.

Alle celebrazioni sono seguiti momenti di agape fraterna. Questi due eventi ci aiutino a comprendere sempre di più la grande rilevanza spirituale e sociale che hanno le religiose nella vita laicale e nella Santa Madre Chiesa.

di Salvatore Mosca

Total
11
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati