Euro 2020: ecco dove ci sarà il maxischermo in piazza

Per il match tra Italia e Inghilterra cresce la fibrillazione tra i tifosi. Le città della provincia di Salerno si preparano a scendere in piazza. Alcune però dicono no al maxischermo. Ecco dove
I calciatori della Nazionale italiana di calcio esultano al termine della partita contro la Spagna (Foto AFP/SIR)

Euro 2020 giunge alle battute finali. Per il match tra Italia e Inghilterra cresce la fibrillazione tra i tifosi. Le città della provincia di Salerno si preparano a scendere in piazza. La partita della Nazionale italiana catalizzerà l’attenzione di tutto il Paese. Molti i comuni che hanno organizzato iniziative pubbliche, tenendo presente il rischio pandemico ed evitando di favorire gli assembramenti.

Maxischermo a Scafati

A guidare la pattuglia dei maxischermi in piazza c’è la città di Scafati. Il sindaco Cristoforo Salvati ne ha fatto installare uno in piazza Vittorio Veneto e per l’occasione ha disposto la chiusura al traffico veicolare fino a mezzanotte nelle strade limitrofe: via Fiume, via Duca D’Aosta, via Chiesa Madre e corso Nazionale. Il varco sarà controllato per evitare degenerazioni in uno dei comuni maggiormente colpiti dal Covid in provincia di Salerno. «L’emergenza epidemiologica è ancora in atto – ha detto Salvati –. Invitiamo, pertanto, tutti al rispetto delle norme anti-contagio per condividere insieme, ed in totale sicurezza, un evento sportivo così importante».

In piazza a Nocera Superiore e castel San Giorgio

Un maxischermo sarà installato anche a Nocera Superiore, al corso Matteotti. L’iniziativa è stata voluta dal sindaco Giovanni Maria Cuofano. Partita in piazza anche a Castel San Giorgio, dove la sindaca Paola Lanzara farà mettere uno schermo in piazza Martiri d’Ungheria: «Lo abbiamo fatto per la semifinale e non abbiamo riscontrato problemi, ripetiamo l’iniziativa per evitare che ci si accalchi in altre zone. La piazza è molto grande». Sold out l’anfiteatro comunale “Pino Daniele” di Baronissi, dove stasera sarà proiettata la finale Italia-Inghilterra. I posti messi a disposizione dal Comune sono andati a ruba. Era stato previsto un servizio prenotazioni per garantire il rispetto delle norme attraverso un limite massimo di accessi alla struttura.

L’ordinanza anti alcol di Nocera Inferiore

Vanno in altra direzione le decisioni di molti enti locali dell’area Nord della provincia di Salerno. Il sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato ieri ha emesso un’ordinanza per regolare la serata di oggi fino alle 6 di domani mattina. Ha vietato la «vendita di bevande in vetro per asporto da parte dei pubblici esercizi e il consumo su aree pubbliche. È fatto obbligo ai titolari di detti esercizi pubblici di far consumare sul posto, all’interno del proprio locale o negli spazi attrezzati all’esterno e ad essi pertinenziali purché regolarmente autorizzati, tali bevande in vetro con il divieto assoluto della vendita e della somministrazione a minori di anni diciotto delle bevande alcooliche». Torquato ha anche disposto «la chiusura degli esercizi esercenti la distribuzione automatica di bevande di qualsiasi tipo» e raccomandato «il contenimento delle emissioni sonore attraverso strumenti vari o altoparlanti o casse acustiche, entro limiti di normale tollerabilità».

I calciatori della Nazionale italiana di calcio esultano al termine della partita contro la Spagna (Foto AFP/SIR)

Niente piazza a Pagani e Cava

Niente maxischermo, ma senza ordinanze ad hoc, anche a Pagani, dove il sindaco Lello De Prisco avrebbe deciso di non procedere con la partita in piazza anche per non arrecare danni economici agli esercizi pubblici che offrono questo servizio. Per la paura assembramenti e contagi, anche Cava de’ Tirreni ha soprasseduto: «Sto ricevendo molte richieste per un maxi schermo in città per la partita. Come sta accadendo in molte città italiane – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Servalli –, non ritengo, alla luce della situazione attuale, di assecondare una richiesta del genere. Mi dispiace molto. Lo metteremo in piazza per i prossimi mondiali». Niente piazza a Roccapiemonte.

La scelta di Sarno

Niente maxischermo anche a Sarno, dove il sindaco Giuseppe Canfora ha decretato una speciale isola pedonale nel centro cittadino per evitare eventuali caroselli di auto e moto che rischierebbero di essere pericolosi per i pedoni. L’amministrazione sarnese ha «predisposto, nel post-partita, l’istituzione dell’isola pedonale nella zona centrale di piazza Marconi, nel tratto che va dal distributore di benzina al mercatino rionale di via Matteotti, compreso il tratto di corso Amendola».

«Da più parti – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Canfora –mi è stato chiesto il perché della scelta di non prevedere un maxischermo in piazza. Ho avuto modo, in queste settimane, di constatare l’entusiasmo e l’organizzazione delle attività commerciali, di ristorazione, bar della nostra città. Per loro è un momento delicato di ripresa, come per tanti, e sicuramente è contrassegnato dalla grande voglia di fare, di mettersi in gioco, di avere sempre spunti di iniziative. Per cui, invito i cittadini a vivere la città in armonia, serenità, a prenotare presso le nostre attività, in tante organizzate con schermi per seguire Italia – Inghilterra questa sera, sia nel centro cittadino che nelle zone periferiche».

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati