Dieci anni in mezzo a voi

Ecco cosa trovate nell’inserto speciale sui 10 anni di episcopato del Vescovo Giuseppe

Io sono Giuseppe, il vostro fratello! Dio mi ha mandato qui. Egli mi ha stabilito padre disse il 24 marzo del 2011, giorno dell’annuncio della nomina. I vescovi sono testimoni di un Dio che ama tutti, annunciano il Vangelo, diffondono idee e valori, promuovono iniziative, sono custodi inflessibili di quella dignità che Dio ha donato ad ogni uomo.

Nessuno può misurare questo lavoro, le opere materiale sono visibili ma gran parte delle azioni – i colloqui, le confessioni, gli incontri personali – restano segrete e nascoste. Sono come la pioggia che cadendo irriga i deserti inariditi dalla sfiducia. Per questo non è stato facile scegliere e selezionare gli ambiti e i temi da approfondire né abbiamo la pretesa di aver individuato quelli più importanti. Questo lavoro – seppur incompleto o parziale – fornisce tuttavia un’idea delle scelte preferenziali, dei passaggi e delle azioni fondamentali che hanno segnato questi primi dieci anni di episcopato. 

Grazie Eccellenza, per aver amato in modo appassionato questa Chiesa, scrivendo pagine di comunione e condivisione. Il nostro augurio semplice e sincero le giunge dalle pagine del mensile diocesano, che lei ha accolto e promosso (la sua 55esima parrocchia al servizio dell’evangelizzazione!) perché attraverso le comunità parrocchiali, quelle religiose, i gruppi e i movimenti raggiunga tutta la Diocesi. Grazie perché ci ama “Come Cristo ha amato la Chiesa”.

Nello speciale il rapporto del Vescovo con il clero, l’attenzione alle vocazioni e al laicato, l’anno della pandemia, le opere realizzate a favore dei poveri. Tante notizie ed una lunga intervista a mons. Giuseppe Giudice.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati